Come fare lo zucchero a velo con un robot da cucina

Lo zucchero a velo è una delle componenti più gustose e delicate delle ricette di pasticcerie, e di solito viene venduto già pronto nelle confezioni per dolci al supermercato. Come fare però nel caso in cui si fosse dimenticato di acquistarlo o si volesse preparare in casa? Con i moderni robot da cucina preparare questa sottilissima polvere di zucchero non è mai stato tanto semplice, e inoltre prepararlo in casa ci consentirà di utilizzare la qualità di zucchero che preferiamo maggiormente e di aromatizzarla a nostro piacimento.

Ingredienti

Per preparare lo zucchero a velo avremo bisogno di due soli ingredienti: lo zucchero semolato che preferiamo (che sia raffinato o di canna) e amido di riso (o di mais). Qualora si voglia dare allo zucchero un retrogusto particolare si potrà scegliere di aggiungere ad esso qualche goccia di aroma alla vaniglia, o l’essenza agli agrumi.

Lo zucchero a velo viene spesso utilizzato per realizzare glasse o decorare le ricette, e si tratta di una sottilissima polvere zuccherina dalla consistenza quasi impalpabile. Molte ricette prevedono il suo utilizzo unicamente per fini decorativi, ma è facile imbattersi nella preparazioni di dolci e creme che necessitino d’incorporare questo tipo di zucchero direttamente ad altri ingredienti.

Per realizzare la versione casalinga dello zucchero a velo bisognerà utilizzare un robot da cucina provvisto di lame e di un motore abbastanza potente, in grado di sminuzzare finemente anche i granelli di riso più consistenti.

Preparazione

Per realizzare lo zucchero a velo fatto in casa bisognerà inserire il quantitativo di zucchero (bianco o di canna) di cui necessitiamo all’interno del nostro robot da cucina. A questo punto si potrà azionare il robot da cucina per 1 minuto al massimo della velocità e, una volta trascorso il tempo, bisognerà aggiungere l’amido all’interno del recipiente (per ogni 100 grammi di zucchero dovrebbero bastare 3 grammi di amido).

Per ottenere il cosiddetto zucchero vanigliato, e cioè al sapore di vaniglia, potremmo aggiungere una bustina di vanillina o, qualora preferissimo, direttamente l’interno di un baccello di vaniglia.

A questo punto bisognerà azionare il frullatore o il robot da cucina di cui disponiamo per almeno 1 un altro minuto e al massimo della potenza, o almeno fino a quando non otterremo la tipica consistenza fine e soffice del nostro zucchero a velo.

Che tipo di robot usare

Come abbiamo visto la preparazione dello zucchero a velo fatto in casa è estremamente semplice, ma per prepararlo in maniera efficace necessiteremo sicuramente di un robot da cucina abbastanza potente e dotato di lame da taglio. In genere oltre al rinomato Bimby, il robot da cucina della Vorwerk estremamente efficace nella preparazione di ricette di questo tipo, potrebbe fare al caso nostro anche un comune frullatore o un minipimer ad immersione.

L’importanza fondamentale nella realizzazione di questa finissima polvere di zucchero la hanno le lame e il motore: quest’ultimo dovrà essere abbastanza potente da mantenere una velocità costante e di alto livello, così da ridurre i singoli granelli di zucchero in una finissima polvere. Le lame invece dovranno essere taglienti e della lunghezza adeguata ad “afferrare” ogni singola parte del composto.

Oggi in commercio è possibile reperire robot da cucina per ogni gusto ed ogni esigenza, e i prezzi di questo tipo di elettrodomestici possono variare dai 100 agli oltre 1000 euro per i modelli ad uso professionale. Per coloro che necessitino di preparare spesso una ricetta semplice e al contempo complessa come quella dello zucchero a velo è necessario che il robot prescelto sia di qualità media: un comune minipimer a immersione con un motore non abbastanza potente, potrebbe non rivelarsi adeguato per la preparazione dello zucchero a velo fatto in casa.

I migliori robot da cucina per preparare lo zucchero a velo

Sicuramente il miglior elettrodomestico per preparare lo zucchero a velo – oltre alle planetarie ad uso professionale per le pasticcerie – è sicuramente il frullatore: i modelli della KitchenAid, della Moulinex e della Philips sono appositamente studiati per la realizzazione di triti estremamente fini, e i motori di cui sono dotati consentono di raggiungere dei livelli di velocità abbastanza elevati.

La caraffa in vetro dei modelli Kitchenaid consente la perfetta lavorazione degli ingredienti posti al suo interno che, attraverso uno speciale movimento delle lame, vengono tritati, sminuzzati e all’occorrenza frullati in maniera uniforme. La spesa per un elettrodomestico di questo tipo varia dai 100 a gli oltre 500 euro, ma è necessario valutare anzitutto l’uso che se ne andrà a fare.

In genere è consigliabile acquistare sempre prodotti di marca riconosciuta, specialmente quando la loro finalità è quella di lavorare e preparare i cibi e gli ingredienti ad uso alimentare. Acquistare elettrodomestici e robot di marche conosciute offre non solo garanzie riguardo alla qualità delle componenti e dei materiali, ma anche riguardo alla loro durata nel tempo e alle loro prestazioni. E’ pertanto sconsigliabile cercare di risparmiare troppo su prodotti di questo tipo che oggi, vista l’ampia offerta sul mercato, sono accessibili per praticamente tutte le tasche e tutti i gusti.

Prezzi: da cosa sono determinati

Il costo finale di un robot da cucina può essere influenzato dalla potenza del suo motore, dalla qualità dei materiali e dal marchio della casa produttrice. Vediamo nel dettaglio perché queste caratteristiche sono così importanti:

  • Un motore adeguato ad esempio per la preparazione dello zucchero a velo deve consentire una velocità molto elevata, ed essa deve essere mantenuta in maniera costante dalla macchina senza che essa “cammini” sul nostro piano da lavoro o che, peggio, si ribalti.
  • I materiali devono essere adeguati alla lavorazione del cibo, e non dovrebbero corrompersi al primo lavaggio in lavastoviglie: di solito i più utilizzati per i frullatori e i robot da cucina sono acciaio inox, plastica pressurizzata, vetro.
  • Il marchio della casa produttrice è, come abbiamo visto, sinonimo di qualità ed affidabilità: in genere i brand famosi mettono a disposizione dei propri clienti un servizio dedicato all’assistenza, e inoltre permettono di reperire con maggiore facilità eventuali pezzi aggiuntivi e di ricambio.

Una volta fatte le dovute considerazioni riguardo ai prezzi e alla qualità di questi elettrodomestici sarà facile per chiunque acquistare il miglior robot da cucina adatto alle proprie esigenze, e con cui preparare dell’ottimo zucchero a velo fatto in casa.

8695 8751 7398 7106 9027 8959 8044 8955 7836 9016
Back to top
Migliore Robot da Cucina